Sito aggiornato al 11 01 2015 11:08


Commento al Vangelo

16. Feb. 2014 - 09:45     6^domenica del T.O.
"Ma io vi dico" questa espressione di Gesù, quasi perentoria e inappellabile, caratterizza il Vangelo odierno. E' l'affermazione diretta della volontà di Dio, profetata dal Verbo fatto carne. "Avete inteso che fu detto" - a proposito del divorzio in particolare, Gesù sottolinea "per la durezza del vostro cuore"- cioè voi pensate che sia giusto così: la vendetta; ma il cristiano deve avere una sapienza, una giustizia superiore a quella dei maestri d'Israele, scribi e farisei; e superiore sarà soltanto se somiglierà alla giustizia del Figlio di Dio, l'unico che può dire: "Ma io vi dico". Ciò che ci conviene non è la verità, ma è un adattare ai nostri bisogni, o capricci, la volontà di Dio, che spesso è ben diversa dalla nostra, e allora arzigogoliamo con strampalate casistiche, con eventi che non c'entrano nulla, con episodi forzati a dimostrare la nostra opinione come fosse quella di Dio. "Ma io vi dico" continua a ripetere Gesù, e quello che Egli ci dice è il suo Vangelo. Allora il nostro approccio sarà netto e limpido: dire sì se è sì e dire no se è no! Coerenza quindi, se ho fede, e la parola di Gesù non è un'opinione è la sola verità.

««« ««  [...] | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | [...]  »» »»»

admin - Ma.Se.

Arcidiocesi Palermo

 

Avvisi

    Login
  • ORARI SS. MESSE

    25 09 2019 16:10
    Dal mese di Settembre è entrato in vigore l'orario invernale.

Link

29 utenti online