Sito aggiornato al 11 01 2015 11:08


Commento al Vangelo

15. Jun. 2013 - 20:10     11^ domenica del T.O.
Due opposti personaggi stanno di fronte a Gesù e senza saperlo, stanno per essere giudicati da Lui. Il fariseo osservante della Legge minuziosamente, ha invitato Gesù a casa; la peccatrice, non osservante della Legge, compie diversi gesti di amore per Gesù. Siccome non è l'osservanza pedante della Legge a darci la salvezza, ma le opere di carità come slanci di amore, in questo caso, come atto di sincero pentimento per aver trasgredito all'amore, è la peccatrice ad essere assolta solo per l'amore dimostrato, perché sinceramente pentita. Nelle nostre confessioni ci sono elenchi più o meno lunghi di trasgressioni della Legge, raramente diciamo solo una parola: non ho amato abbastanza il Signore, perché il  peccato non è venir meno al precetto, ma è venir meno all'amore di Dio. Nelle nostre confessioni facciamo un elenco di divieti imposti e che non abbiamo rispettato o prendiamo coscienza di non aver amato Colui che ci ama? 

««« ««  [...] | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | [...]  »» »»»

admin - Ma.Se.

Arcidiocesi Palermo

 

Avvisi

    Login
  • 26░ di sacerdozio del parroco

    10 01 2019 12:15
    il parroco don Bruno Sparacio, il prossimo 16 gennaio ricorderÓ il 26░ anno di sacerdozio, ed invita tutto la comunitÓ parrocchiale ad unirsi al suo rendimento di grazie al Signore partecipando alla celebrazione eucaristica il 16gennaio p.v. alle ore 18,00

Link

11 utenti online