Sito aggiornato al 11 01 2015 11:08


Commento al Vangelo

4. May. 2014 - 01:17     3^ domenica di Pasqua
I due discepoli se ne tornavano a casa col volto triste, forse con gli occhi bassi e la coscienza di essere stati delusi se non sconfitti; sono i nostri volti, quelli dei cristiani normali, che vivono gli alti e i bassi della fede; sono i volti di quanti, tristi, vivono il dolore e la tristezza della solitudine. Tanto è annebbiante la tristezza che non ci accorgiamo che con noi cammina Qualcuno che non solo vuole farsi compagno del cammino, ma parlarci di Dio, di sé, delle Scritture, ma siamo distratti, delusi nelle nostre aspettative. Non lo riconosciamo, ma qualcosa dentro rimane e prende il suo vero senso e significato quando a cena lo sconosciuto compagno di cammino "spezza il pane". Quel gesto dell'Ultima Cena, l'Eucaristia, apre loro gli occhi: è Gesù risorto. Ai nostri due fratelli nella fede il cuore ardeva dentro il petto, ascoltando la Parola fatta carne, agnello immolato e risorto, e noi, cristiani di oggi? Cosa ci arde dentro mentre il Cristo ci parla? La sedia da cercare?, il vicino da disturbare? il posto migliore per osservare gli altri? I banchi vuoti e per forza cercare una sedia perché conta più la comodità che l'attenzione? E dopo aver riconosciuto il Cristo presente in mezzo a noi e aver cenato con Lui, corriamo indietro ad annunciare con la nostra vita la fede nel Risorto? Oppure restiamo dentro la "locanda di Emmaus" a parlottare di cose futili? o proseguiamo ilostro cammino, la nostra esistenza di fede, in modo stanco e trascinato? "Svegliati o tu che dormi e Cristo ti illuminerà" Il pellegrino russo protagonista del famoso omonimo libro di spiritualità, inizia dicendo che la sua sola ricchezza nel suo pellegrinare è portare sulle spalle un sacco con un po' di pane e la santa bibbia nel camiciotto. Parola ed Eucaristia, Panis angelorum factus cibus viatorum, Pane degli angeli fattosi cibo dei pellegrini. E allora con i martiri di Abitene diciamo: senza la domenica, senza Eucaristia non possiamo vivere.

««« ««  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | [...]  »» »»»

admin - Ma.Se.

Arcidiocesi Palermo

 

Avvisi

    Login
  • orario sante messe estive: vedi prospetto centrale

    30 06 2017 14:17

Link

1 utente online